Home » Confcooperative Nazionale » Stabilità, referendum, pari opportunità nell’agenda dell’Alleanza delle Cooperative

Stabilità, referendum, pari opportunità nell’agenda dell’Alleanza delle Cooperative

Stabilità: l’Alleanza delle Cooperative a Roma con il viceministro Morando su economia e lavoro

Scuola, lavoro, crescita economica. Questi i temi al centro del confronto tra il viceministro dell’Economia e delle Finanze Enrico Morando e l’Alleanza delle Cooperative Italiane, che questa mattina a Palazzo della Cooperazione a Roma hanno discusso del documento di Economia e Finanza 2016, approvato dal Consiglio dei ministri lo scorso aprile.

«L’obiettivo è aiutare il Paese a tornare a crescere. Ispiriamo a questo le scelte di politica economica del governo. Il primo obiettivo – ha detto il viceministro Morando, parlando della legge di Stabilità – è stato il consolidamento dei conti, il consolidamento fiscale che ha avuto un effetto restrittivo sul Pil. Questo è stato l’orientamento del passato, anche su richiesta della Ue. Ora l’obiettivo fondamentale è la crescita».

Riguardo poi il tema dell’alternanza tra scuola e lavoro Marco Leonardi, della presidenza del Consiglio dei ministri, ha ribadito: «È una riforma fondamentale nell’ambito della scuola. Dopo averla resa obbligatoria dobbiamo farla funzionare sia sul versante scuola sia sul versante azienda, dove pensiamo di incentivare l’assunzione dei ragazzi che dopo aver concluso il ciclo scolastico vanno a lavorare in azienda» ha concluso.

I lavori, cui sono intervenuti il presidente dell’Alleanza delle Cooperative, Rosario Altieri, e i copresidenti Maurizio Gardini e Mauro Lusetti, hanno segnato l’avvio delle attività dei gruppi di lavoro per la predisposizione delle proposte dell’Alleanza sulla legge di Stabilità 2017.

Alleanza Cooperative a confronto sulla riforma costituzionale

«È il tema al centro delle cronache, oggetto di discussione nel Paese a tutti i livelli. Quella delle riforme è un’esigenza che sentiamo da molto tempo, ma in vista del Referendum di ottobre c’è la necessità di capire al meglio quali sono le modifiche costituzionali apportate dalle nuove norme per esprimere un voto convinto avendo un’opinione chiara su cosa potrebbe cambiare». Lo ha detto Rosario Altieri, presidente dell’Alleanza delle Cooperative, intervenendo ai lavori del seminario che si è tenuto a Palazzo della Cooperazione a Roma. L’incontro, coordinato da Luca Bernareggi, è stato organizzato dall’Alleanza per approfondire i cambiamenti introdotti dalla riforma costituzionale sulla quale i cittadini sono chiamati ad esprimersi attraverso il referendum del prossimo ottobre.

«L’incontro non nasce con l’obiettivo di dare delle rivalutazioni sulla riforma, ma come momento tecnico di approfondimento per capire cosa cambia con le riforme nella vita del Paese – ha spiegato Maurizio Gardini, copresidente dell’Alleanza – e nella vita delle imprese. Molti degli elementi proposti dal Governo servono a dare una risposta alle richieste d’intervento che più volte abbiamo sollecitato, ma bisogna capire in modo completo e approfondito come si intende farlo».

«Con il dibattito sulle riforme si apre una stagione di coraggio e apertura, qualità che l’Alleanza delle Cooperative ha già dimostrato di avere con l’autoriforma delle tre centrali cooperative: un progetto che deve andare avanti secondo un’idea non di assemblaggio del vecchio, ma di creazione di un nuovo percorso. Abbiamo segnalato più volte – ha detto Vincenzo Mannino – la necessità di fare le riforme, dando anche delle forti scosse ai governi passati in alcune fasi di immobilismo, e non ci sottrarremo al confronto in un momento decisivo per il Paese come quello attuale».

Pari opportunità, giovedì 16 giugno la costituzione della Commissione Donne dell’Alleanza

Si terrà il prossimo 16 giugno alle ore 10.30, al Palazzo della Cooperazione a Roma l’Assemblea costitutiva della Commissione Donne e Parità dell’Alleanza delle Cooperative Italiane.

Nasce con lo scopo di promuovere politiche di pari opportunità e di genere.  L’Assemblea sarà l’occasione per un approfondimento sul tema del welfare aziendale nell’ottica della conciliazione vita/lavoro e della valorizzazione del lavoro femminile. Saranno presentate anche alcune buone pratiche di imprese cooperative.

Sono attesi gli interventi di: Valeria Fedeli, vicepresidente del Senato; Giuliano Poletti ministro del Lavoro; Monica Parrella coordinatrice del dipartimento Pari opportunità Presidenza del Consiglio dei ministri; Alessia Mosca Parlamento Ue; Emmanuele Pavolini docente di Sociologia economica presso l’Università di Macerata; Rosario Altieri presidente dell’Alleanza delle Cooperative e i copresidentiMaurizio Gardini e Mauro LusettiDora Iacobelli, Anna Manca e Sandra Miotto della Commissione Donne e Parità dell’Alleanza.

È possibile registrarsi all’incontro al seguente link:  http://www.alleanzacooperative.it/donneeparita/

 

da Confcooperative Nazionale

Check Also

Censis/Confcooperative “Sud e giovani: gli investimenti perduti”

Il grande disinvestimento: con i giovani che se ne vanno, in dieci anni il Sud …